Ma tu lo sapevi che anche l'Hamburger ha una Sua Storia?

.. e la sua è una storia molto importante che affonda le radici nell’Antica Roma!
E si….già tra gli antichi romani si trovano testimonianze di ricette che contemplano l’utilizzo di carne tritata!
Marco Gavio  Apicio, ricco romano vissuto nel I secolo d.C., ha scritto il primo trattato di cucina di cui si abbia notizia: il De Re Coquinaria -L’arte Culinaria
Il secondo libro del De Re Coquinaria si intitola “Sarcoptes” e significa proprio carne tritata. Contiene una serie di ricette di pietanze in cui i vari tipi di carne (maiale ma anche aragoste, gamberi, calamari, fagiano, ecc.) vengono mischiati con diversi altri ingredienti.
Un esempio è l’Isicia Omentata, in cui la polpa della carne viene tritata, mescolata insieme a mollica di pane imbevuta nel vino e arricchita con pepe, bacche di mirto, pinoli e una salsa ottenuta dalla fermentazione al sole di pesce e di interiora di pesce (il liquamen). Il tutto deve essere avvolto, poi, con l’omento ossia una membrana che riveste i visceri addominali.
Una Storia che la sà luuunga!! 😉